Da venerdì 2 giugno a domenica 4 si svolgerà a Bologna, presso l’Albergo Pallone,  l’8° Laboratorio della Rete Interdiocesana Nuovi Stili di Vita, che vedrà operatori pastorali provenienti da varie parti d’Italia confrontarsi sul tema “Il grido della terra e dei poveri, la sfida dei nuovi stili di vita per un’ecologia integrale”.
Alla Rete aderiscono a tutt’oggi 83 Diocesi, dal Nord al Sud d’Italia, coordinate in 4 aree: Centro-Nord, Adriatica, Tirrenica, Siciliana.
A stimolare i lavori della tre giorni saranno i relatori Soave Buscemi, missionaria ed educatrice popolare in Brasile e Luigi Piccioni, ricercatore ed esperto nella tematica storico-ambientalista. Ai partecipanti porterà il suo saluto il Vescovo di Bologna Matteo Zuppi.
Obiettivo del laboratorio sarà di verificare e aggiornare le motivazioni teologiche e i percorsi pastorali delle 4 piste – che sono state avviate da alcuni anni – alla luce dei documenti di papa Francesco: Evangelii gaudium e Laudato si’. Ma anzitutto saranno narrate le esperienze già fatte nelle suddette piste: far crescere nei territori le piccole comunità cristiane; promuovere un’economia delle relazioni per superare la visione consumistica; ascoltare le grida della Terra e degli Impoveriti provenienti da ogni parte del mondo; denunciare il mercato del sacro e chiedere una gestione economica trasparente nella Chiesa.
Al termine sarà elaborato un documento programmatico che impegnerà tutta la Rete per i prossimi due anni.

Bologna 1 giugno 2017
Coordinamento della Rete Interdiocesana Nuovi Stili di Vita

Comunicato stampa laboratorio a Bologna della Rete Interdiocesana

Lettera di Adriano Sella

Venerdì 7 Aprile alle ore 21.00 presso l’Oratorio di Brembio parleremo di Consumo Critico, con Adriano Sella, fondatore e coordinatore della Rete Inter-Diocesana dei Nuovi Stili di Vita.

Il tema è molto caro anche a Papa Francesco, che ne ha parlato nell’enciclica Laudato Si

n.147
Un cambiamento negli stili di vita potrebbe arrivare a esercitare una sana pressione su coloro che detengono il potere politico, economico e sociale. È ciò che accade quando i movimenti dei consumatori riescono a far sì che si smetta di acquistare certi prodotti e così diventano efficaci per modificare il comportamento delle imprese, forzandole a considerare l’impatto ambientale e i modelli di produzione. È un fatto che, quando le abitudini sociali intaccano i profitti delle imprese, queste si vedono spinte a produrre in un altro modo. Questo ci ricorda la responsabilità sociale dei consumatori. «Acquistare è sempre un atto morale, oltre che economico»

Cos’è Fa la cosa giusta?

Come non lo sapete? OK, vi diciamo la verità … sino allo scorso anno non lo sapevamo nemmeno noi (e sono alla 14a edizione!).

Fa la cosa giusta è la più grande fiera italiana del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Laudato Si vi dice niente?

Cosa state aspettando? Dal 10 al 12 Marzo tutti a Milano, alla vecchia fiera in città (non quella scomoda a Rho-Pero) padiglioni 3 e 4, per sostenere il consumo critico e i nuovi stili di vita!

Tutte le info: http://falacosagiusta.org/

Vuoi mandare gli auguri ai tuoi amici e al tempo stesso fare quacosa di buono per gli altri?

Vai su websolidale.org e manda una cartolina solidale!

Con websolidale puoi inviare una cartolina di auguri, per ogni cartolina inviata entro il 6 Gennaio 2017 websolidale donerà 1 euro al progetto legato alla cartolina scelta. Lo scorso anno sono state inviate più di 15000 cartoline e molti progetti ne hanno beneficiato.

Cosa state aspettando? Mandate una cartolina solidale!

 

“GUARDO ALTO” per scrutare lontano
Nel mese di Novembre si sono svolti tra Caravaggio e Crema quattro incontri per leggere una realtà sempre più sfuggente e meno comprensibile, per confrontarsi e trovare insieme cammini per incontrare gli altri.
Che cosa significa “GUARDO ALTO”?
Significa alzare lo sguardo dal nostro quotidiano, dal nostro particolare, dalle piccole cose di tutti i giorni, per scoprire che poco distante esiste un’altra umanità, un’altra realtà, addirittura un altro mondo.
Significa guardare lontano, perché da lontano gli avvenimenti, come gli oggetti, si colgono nell’insieme, non più separati tra loro, ma formano un contesto e in questo modo è più facile confrontarli tra loro e valutarne dimensione e consistenza.
Significa poter guardare le cose, come le persone, negli occhi, chiamandole per nome e così non farsi trarre in inganno dalla apparenze e dalle ovvietà.
Questo non vuol dire svalutare la nostra vita, ma al contrario darle la giusta dimensione. Non siamo ne il centro, ne la periferia, ma parte di un mondo in profonda trasformazione, dilaniato da conflitti, percorso da migrazioni epocali che stanno cambiando la nostra vita. E’ giusto a un certo punto fermarsi, farsi qualche domanda e abbozzare qualche risposta.

I incontro: il Brasile e le Comunità Ecclesiali di Base – don Paolo Cugini – fidei donum in Brasile
scarica QUI audio della serata

II incontro: il Congo tra ricchezze e sfruttamento – Raffaele Masto – giornalista di Radio Popolare
scarica QUI audio della serata

III incontro: le dinamiche che attraversano il mondo attuale – padre Giulio Albanese – direttore di Popoli e Missione
scarica QUI audio della serata

IV incontro: e noi dove ci collochiamo? – Maria Soave Buscemi – laica fidei donum, centro studi biblici del Brasile
scarica QUI audio della serata

Sconfinati è una mostra itinerante dove i protagonisti sono i visitatori, che avranno una possibilità unica di sperimentare in prima persona il dramma dei migranti che quotidianamente attraversano il Mediterraneo. In un percorso della durata di 15 minuti, proprio come in un gioco di ruolo,  i partecipanti assumeranno l’identità di migliaia di profughi che scappano da tutti quei paesi dove guerra e povertà rendono impossibile una vita dignitosa.

Sconfinati: siamo tutti sulla stessa barca. La vera sfida delle migrazioni contemporanee.

Sconfinati avrà luogo nel bene confiscato alla ‘ndrangheta “La Masseria” a Cisliano (MI), un ulteriore segno della lotta alle ingiustizie sociali.

Tutti a Cisliano dal 10 novembre al 15 gennaio!

sconfinati

Locandina dell’evento

Cari amici e amiche,
come di consueto nel mese di novembre proponiamo un incontro per tutti i membri dei gruppi missionari parrocchiali.

Il CONVEGNO GRUPPI MISSIONARI PARROCCHIALI 2016 sarà

sabato 19 novembre alle ore 9.30 in Seminario

Il tema: “Dove sta andando la missione”.
Relatore don Luca Maisano, Direttore del CMD.

P.S. Per mantenere aggiornato il nostro indirizzario, vi chiediamo la cortesia di informarci se vi sono stati, nella vostra parrocchia, cambiamenti di referente parrocchiale.

GIOVEDI’ 27 OTTOBRE 2016

ore 21.00

Oratorio di Brembio, piazza Matteotti 8 (dietro la Chiesa)

Chiara e Giovanni Balestrieri hanno 3 figlie e sono tornati in Italia nel gennaio 2013 dopo due esperienze in missione nello Sri Lanka e in Perù, abitano e lavorano in una parrocchia rimasta senza parroco residente.

Una serata in cui si esploreranno e confronteranno, grazie alla testimonianza dei coniugi Balestrieri, l’esperienza pluriennale come missionari fidei donum e l’esperienza attuale di missionari a km 0.

Non mancate!