Fausto Gusmeroli – Io sto con la cicala – EMI

iostoconlacicalaOggi recensiamo un “infralibro” della EMI.

Io sto con la cicala perché la formica è turbocapitalista di Fausto Gusmeroli

 

 

 

 

Io sto con la cicala perché la formica è turbocapitalista

Presentazione dell’autore: Crisi. Ossia krísis:  trasformazione.
Siamo alle soglie di una svolta epocale, paragonabile a quella che diecimila anni fa rese i raccoglitori-cacciatori una società rurale, o a quella che nel Settecento introdusse la società industriale. Come allora, il sistema appare oggi al collasso.
Il cambiamento, un vero sovvertimento, comincerà da un altro modo di guardare alla vita, al domani. Con gli occhi della cicala, è la provocazione di questo libretto. E se fosse lei ad avere ragione, invece della formica di Esopo? Nella favola, la formica è accumulo, crescita a tutti i costi, competizione, fretta… Egoismo.
La cicala è utopia.
«Chiedo scusa alla favola antica,
se non mi piace l’avara formica.
Io sto con la cicala,
che il più bel canto non vende,
regala» (Gianni Rodari)

Recensione: Questo libro si integra perfettamente con il messaggio della Laudato Sì di Papa Francesco, solo che è stato scritto qualche anno prima!

Siamo davvero sicuri che accumulare sia giusto? Gesù non ci chiede di lasciare tutto e seguirlo? Il modello su cui si basa la nostra società, che elogia la laboriosa formica per disprezzare quella fannullona della cicala, non ci ha fatto perdere la bussola? Siamo tutti impegnati a lavorare, fare, correre ma forse dedichiamo troppo poco tempo allo stare, al vivere, all’assaporare. Non siamo forse sempre alla ricerca di altro senza goderci quello che già abbiamo?

Questi ed altri quesiti filosofici vengono affrontati dall’autore mettendosi dal punto di vista della cicala, considerando l’avara formica una metafora della nostra società.

Consigliato per chi condivide il messaggio della Laudato sì.

Indispensabile per chi ancora crede che la nostra società possa e debba ancora progredire.

Comments are closed.